La Storia di Villa Raffaelli

Da fortificazione Medioevale a Villa Ottocentesca

La Storia dal 1500

Villa Raffaelli fu costruita nel 1582 su una struttura fortificata medioevale. Fu villa di campagna di una nobile famiglia lucchese, i Raffaelli: giuristi, vescovi, precettori del Duca di Modena e si annovera anche la presenza dello storico e scrittore Raffaello Raffaelli: con la moglie, la marchesa
Giulia Provenzali, proprio a Fosciandora trascorse gran parte della sua vita, in quanto appassionato ammiratore della Garfagnana. Lo stemma di famiglia dei Raffaelli dimostra le antiche origini cavalleresche: Caffarello sarebbe stato il capostipite della famiglia come scritto su un documento del 1228 della Cattedrale di Gubbio: il padre ghibellino fu esiliato ad Arezzo dove conobbe il sommo poeta Dante: forse il contatto con un “eretico” dei “Fedeli di Amore” e l’origine cavalleresca possono spiegare la complessità della simbologia araldica dello stemma di famiglia.

La Storia dal 1800

La Repubblica di Lucca perse la propria indipendenza prima sotto l’impero Francese poi sotto l’impero austriaco: fu Ducato di Lucca e nel 1847 fu annesso al Granducato di Toscana. Il Duca Carlo Lodovico di Borbone fu in ottimi rapporti con la Marchesa Giulia e il marito Raffaello Raffaelli come dimostra la corrispondenza con il Duca e la presenza nella biblioteca della villa de Canti per le “Auguste nozze di sua maestà Duca Carlo di Borbone e sua altezza reale la principessa Maria Teresa di Savoia”.

La Storia dal 1900 ad oggi

Villa Raffaelli fu acquistata da un emigrante che aveva fatto fortuna in America: era il quinto di 12 figli. La famiglia abitava al terzo piano della villa, il piano della servitù, ma le sorti cambiarono e da contadino divenne proprietario. Nel 1978 la villa venne venduta al medico del Comune il Dott. Pio Fiori e attualmente appartiene al figlio
Dott. Enrico Fiori. Da quel momento la villa è stata ristrutturata mantenendo l’aspetto originale.

Prenota quando costa meno!

Se vuoi viaggiare quanto costa meno ricevendo sconti e offerte, iscriviti alla nostra newsletter, è gratis! Riceverai anche articoli interessanti su idee viaggio in Garfagnana. Puoi annullare quando vuoi.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti invieremo sconti, avvisi sui prezzi e articoli interessanti.